CHI ERA ALI?

Di Mamdouh AbdEl Kawi Dello Russo

Dopo l’assassinio di Othman, sembrerebbe che le cose siano piombate in uno stato di totale confusione. I sahabi scelsero Alì come successore, anche se all’inizio non voleva accettare l’incarico. Nessun altro meritava di essere eletto come Califfo.

Dopo la sua elezione, Ali si rivolse al popolo. Disse che non aveva alcuna intenzione di accettare l’incarico di Califfo, e che avrebbe fatto del suo meglio per svolgere le funzioni di califfo secondo i comandamenti di Allah L’Altissimo e la tradizione del nostro Profeta Muhammad (saw). Egli sottolineò il fatto che era passata una generazione dalla scomparsa del Messaggero di Allah, e durante questo periodo il sistema politico musulmano era arrivato ad un punto di dissenso e discordia.  vedi www.witness-pioneer.org

Ali (che Dio sia compiaciuto di lui) fu il quarto Califfo ben guidato, dal 656 al 659. Era stato uno dei primissimi musulmani, ed era in più cugino e genero del Profeta sposando la figlia Fatima, dalla quale ebbe Hasan e Husayn.

Ali disse del Profeta (pace e benedizione su di lui):

“Giuro per Dio, l’Inviato di Dio (saw) era a noi più caro delle nostre ricchezze, dei nostri bambini e delle nostre madri ed era a noi più amato di una bevuta di acqua fredda in un momento di sete insopportabile”.

Ali diventò Califfo nel 35esimo anno dell’Egira, ovvero il 656 e fu assassinato davanti alla moschea di Cufa tre anni dopo da un kharigita. Nel 660 ci fu la scissione dei musulmani, da una parte i sunniti, dall’altra gli sciiti, che rifiutarono di riconoscere alcuni califfi poiché volevano Ali come successore.

Il  Profeta  Muhammad (saw) disse: “Seguite Abu Bakr ed Omar quando io non sarò più con voi”.

“I miei Sahabah sono come le stelle: se vi farete guidare da loro sarete sulla strada giusta”.

“Guardatevi di mancare di riguardo verso i miei Sahabah e che non siano presi da voi a bersaglio (dopo di me). Chi li ama è per me che li ama e chi li odia è come se odiasse me. Chi li infastidisce è come se mi avesse infastidito e chi mi infastidisce è come se avesse infastidito Dio e chi infastidisce Dio, Egli lo castigherà a breve”.

“Dopo i Profeti, Dio ha dato la Sua preferenza ai miei Sahabah su tutta la creazione; inoltre ha preferito quattro dei miei Sahabah su tutti loro; essi sono: Abu Bakr, Omar, Utham e Ali”.

Ha detto Ayyub Shakhtiany:

“Chi ama Abu Bakr pone le fondamenta della sua fede. Chi ama Omar sarà ben guidato sulla Retta Via. Chi ama Uthman viene illuminato dalla luce di Dio. Chi ama Ali si tiene saldo alla corda di Dio. Chi onora i Sahabah non può mai essere un’ipocrita o contro la Sunna. Temo che nessuna buona azione verrà mai accettata da Dio fino a che nel proprio cuore si provi il minimo rancore nei loro confronti e non si cominci ad amarli”.

La vita di Ali può essere divisa in tre periodi distinti. Il primo periodo comprende i primi 32 anni della vita di Ali e si estende dal 600-632. E ‘stato durante questo periodo che Ali ha ricevuto la sua educazione sotto le amorevoli cure del Profeta; assorbito i valori dell’Islam, e acquisiti tutti gli attributi che contribuiscono alla grandezza. Negli anni post-Hijra è emerso come il più grande guerriero dell’epoca. Si distinse come un grande guerriero nelle battaglie di Badr, Uhud e il fosso. Quando il Profeta (saw) morì, Ali era ancora nel fiore della sua giovinezza, illuminato, esperto, saggio, coraggioso, e l’incarnazione della virtù. Si aspettava che, a causa delle sue qualità eccezionali e il suo rapporto con il  Profeta, sarebbe stato scelto come califfo. Il secondo periodo della vita di Ali. Durante questo periodo, Ali agì come consulente per i Califfi. Secondo alcune fonti sembra sia stato un periodo di inattività dal punto di vista politico, perché si tenevano alla larga dalla politica. Era il periodo di contemplazione, dal punto di vista spirituale, questo periodo Ali lo dedicò per le preghiere, esercizi religiosi e dialoghi con Dio. Il terzo periodo iniziò quando Ali è stato eletto come Califfo. Questo periodo è durato circa cinque anni.  Era un uomo di virtù , ha goduto di fama per la sua pietà e devozione religiosa.

Vedi anche “Chi era Abu Bakr?” nel n.2 , “Chi era Umar ibn al Khattab?” nel n. 3 e “Chi era Uthman?” nel n.5 di “Mondo Islam”.

Tratto da  “Mondo Islam” n. 6