COMPRARE UNA CASA A RATE

Tradotto da Ibrahim Besmir Sharka

Domanda:
Mio padre è morto e sono diventato responsabile per i miei fratelli. Stavano in una casa in affitto però il proprietario decise di buttarli in mezzo alla strada perché voleva la sua casa. Ho deciso di comprare una casa a rate per loro da una banca che non è Islamica, in quanto non abbiamo nessuna banca Islamica nel nostro paese. Questo è haraam oppure viene considerato come riba (interesse)?
Risposta:
Lode ad Allah.
In primo luogo:
L’acquisto di un bene mediante la banca può essere fatto in due modi:
(1) La banca finanzia solamente e da in prestito al cliente il prezzo del bene oppure paga per conto suo (per conto del cliente), in cambio di ottenere di nuovo i soldi (dati al cliente) e qualcosa in più, come se il prezzo del bene fosse 1000 ed essa (la banca) in cambio prende 1200 a rate. Questo modo è haraam (proibito, illecito), perché in realtà si tratta di un prestito con interesse, quindi è riba.
(2) La banca acquista/compra il bene in senso vero e proprio (quindi il bene adesso appartiene alla banca), lo vende poi al cliente per un prezzo maggiore da pagare in seguito (il prezzo maggiore si stabilisce all’inizio del contratto non nel corso del pagamento). Non c’è niente di sbagliato in questo, ed è quello che viene chiamato una transazione muraabahah. (Attenzione!) Non è permissibile per la banca firmare un contratto di vendita con il cliente fino a quando non ha acquistato l’oggetto (la banca lo deve aver comprato il bene prima di fare il contratto), perché è dimostrato che è proibito vendere ciò che uno non possiede. Ma (la banca) può richiedere una promessa da parte del cliente per acquistare il bene quando lei ne prende il suo possesso, ma questa promessa non è vincolante (anche se hai promesso alla banca e poi cambi idea, la banca non ti deve vincolare). Sulla base di questo, se la banca compra la casa poi lo vende a te a rate, non c’è niente di sbagliato in questo, ma se essa non lo compra, indipendentemente se sta dando a te i soldi o lo stia pagando per conto tuo, sulla base che otterrà il denaro e di più (un importo maggiore del prezzo della casa), allora questo è riba (interesse), e il severo avvertimento che viene emesso in materia riba non è un segreto.
In secondo luogo:
Quello che hai menzionato riguardo i tuoi fratelli che necessitano di una casa non è considerato un caso di necessità che rende il riba permissibile, in quanto è possibile allontanare questo danno mediante l’affitto.
Vedi anche la risposta alla domanda no. 94823 e 85197.
E Allah conosce meglio.
Islam Q & A
http://islamqa.com/en/ref/110006

tratto da Mondo Islam n. 12