ESAMI, MATURITA’ E DIGIUNO?

maturita-2016

Con lo spostamento, continuo nel tempo, del mese di Ramadan, negli ultimi anni, il mese benedetto del digiuno corrisponde alla stagione estiva con i suoi disagi, come il caldo e la lunghezza delle giornate.

Esiste anche un altro fattore di preoccupazione per i nostri giovani, in questo caso, mi riferisco agli esami scolastici o universitari.

Perciò sorge spesso la domanda se si potrebbe interrompere il digiuno e recuperare le giornate dopo la fine del mese santo.

Questa domanda è stata posta ai diversi sapienti e mufti, che hanno specificato che non è possibile.

Il mio consiglio, è quello di :

– Non partire con il pensiero che non mangiando si fallisce i propri esami.

– Pensare che Allah ci aiuterà di più grazie al nostro sacrificio e la nostra obbedienza per Lui.

Ricordiamo che Non è lecito “non digiunare” per il motivo degli esami.

La malattia o il viaggio sono le ragioni che danno la deroga per non digiunare.

Si deve avere l’intenzione di digiunare, e andare con la fiducia in Dio.

Se lo studente si sente male, con sensazione di perdita di conoscenza o debolezza estrema, temendo per propria salute, allora sarà nella situazione del malato che potrà mangiare e recuperare il giorno nei mesi prossimi.

Il Profeta Muhammad (pace e benedizioni su di lui) e i suoi compagni hanno passato le prove più difficili nel mese di Ramadan.

Dio da’ il successo e la vittoria a chi ha fede in Lui.

E Allah sa meglio.

Imam Saifeddìne di Lecce

Tratto da “Mondo Islam Magazine” n. 22