LE AFFLIZIONI O LE PROVE DI ALLAH

Le afflizioni (calamità) o le prove di Allah sul servo sono di quattro tipi:

  1. Le afflizioni e di conseguenza la vendetta di Allah; questo tipo di prova la subisce solo i miscredenti, gli ipocriti, gli immorali ecc per cui Allah si vendica dandone esempio per le altre persone e coloro che commettono simili azioni in questa vita terrena, come ciò che accadde al faraone di Mosè o popoli simili.
  1. Le afflizioni per far riflettere; per esempio ci sono tra i servi di Allah, coloro che disobbediscono e sono distratti (disinteressati, ecc) da i Suoi ordini, ma nonostante ciò possiede bontà nel suo cuore che solo Allah conosce e per cui viene messo alla prova con misericordia il servo, per esempio con una malattia finché si ricorda del suo Signore e torna A Lui pentito, diventando così la malattia il motivo del suo pentimento e ritorno sulla via giusta. Oppure se per esempio nel caso del servo obbediente, (in debolezza) comincia a tendere (declinare) verso la disobbedienza, allora Allah lo mette alla prova finché il servo si ricorda della Sua Potenza e Onnipotenza, ritornando sulla via dell’obbedienza.
  1. Le afflizioni per mettere alla prova il servo; questo tipo di prova tocca coloro che si definiscono credenti, per cui dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano: Alif, Lâm, Mîm. Crede la gente che li si lascerà dire: “Noi crediamo”, senza metterli alla prova?Già mettemmo alla prova coloro che li precedettero. Allah conosce perfettamente coloro che dicono la verità e conosce perfettamente i bugiardi”. (Sura 29, vv 1-3)

E Dice ancora: Certamente vi metteremo alla prova per riconoscere quelli di voi che combattono e resistono e per verificare quello che si dice sul vostro conto”. (Sura 47, v.31)

Se il servo è vero credente è dovere che pazienti e sforzandosi chiedendo ad Allah rende salda la sua fede nella religione, fino a che finisce questa prova e si salvi da essa con il permesso di Allah.

Se invece il servo pretende di essere credente solo nel mostrarlo con il corpo o parole e in realtà non ha vera fede, allora fallirà la prova non essendo in grado di sforzare se stesso, né di pazientare e Allah mostrerà la sua reale condizione.

  1. Le afflizioni con cui Allah eleva il vero servo credente; questo tipo di prova tocca solo il vero credente.

Dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano: “Sicuramente vi metteremo alla prova con terrore, fame e diminuzione dei beni, delle persone e dei raccolti. Ebbene, da’ la buona novella a coloro che perseverano”. E Dice ancora: “Credete forse che entrerete nel Paradiso, senza provare quello che provarono coloro che furono prima di voi? Furono toccati da disgrazie e calamità e rimasero talmente scossi, che il Messaggero e coloro che erano con lui gridarono: “Quando verrà il soccorso di Allah?”. Non è forse vicino il soccorso di Allah?”. (Sura 2, vv 155-214)

Da Abu Said Al Khudri e Abu Hurayrah riportano che disse il Profeta Muhammad (che Allah lo elogi e lo preservi): “Non accade al musulmano fatica, né malattia , né preoccupazione, né tristezza, né danno (che subisce), né angoscia, fosse anche la puntura di una spina, senza che per questo Allah cancelli (rimuova) qualcuno dei suoi peccati”.

Per cui valutando te stesso, la domanda da porsi è: di quale di questi quattro tipi di persone fai parte? Se fai parte del primo tipo, ci rifugiamo in Allah, fai il possibile per tornare ad Allah sulla sua strada prima che sia troppo tardi.

Se fai parte del secondo tipo chiedi ad Allah che ti possa avvicinare a Lui e che la prova in cui ti mette sia una riflessione e misericordia.

Se fai parte del terzo tipo chiedi ad Allah che ti renda saldo nella religione e sforzati finché non sarai salvo da questa prova.

Se invece fai parte del quarto tipo allora devi pazientare e lodare Allah perché ha voluto purificarti (dai peccati, errori ecc) in questa vita prima di Incontrarlo nell’ultima.

Moschea di Voghera

Tratto da “Mondo Islam Magazine” n. 24