LE DIMENSIONI DEL PENE

“Mondo Islam Magazine” ha trattato già in passato altri argomenti delicati nei numeri precedenti come: l’omosessualità (n.2), la masturbazione (n. 6), la circoncisione maschile (n. 8), la circoncisione femminile (n. 10), i rapporti orali (n.11).

Chiariamo subito che questo, se vogliamo chiamarlo problema, esiste sin dall’infanzia, se non addirittura dalla nascita di un individuo di sesso maschile –legato a diverse cause organiche che impediscono il normale sviluppo del pene ed anche dei testicoli -, ogni persona con problemi di dimensione del pene è comunque un caso a parte. Il problema più che fisico può diventare psicologico, soprattutto in età adolescenziale, quando un ragazzo a 13 anni capisce di non essere “uguale” agli altri. Lo nota negli spogliatoi di una palestra, in piscina o comunque sia in luoghi dove spesso ci si spoglia di fronte ad un altro dello stesso sesso. Nei paesi di prevalenza musulmana c’è molto più pudore e questo non capita spesso come in altri paesi. Il ragazzo così si sente diverso dagli altri, non accettato, deriso, etichettato, con un problema da nascondere il più possibile. Così viene deriso davanti a tutti, che conoscono il suo “problema”. Peggio ancora quando il ragazzo comincia ad avere rapporti sessuali con il sesso opposto. La ragazza spesso non lo accetta, glielo rinfaccia, come se fosse lui il responsabile delle dimensioni, oppure tace per poi andarlo a dire alle amiche –cosa peggiore e da evitare-.

Soprattutto in occidente l’uomo con grandi dimensioni del pene viene apprezzato ed elogiato, come se la vera virilità, l’essere un vero uomo, sia legata alle dimensioni del suo pene. Colpa della società, che ridicolizza chi ha il pene piccolo e lo etichetta come uno “sfigato”, una “femminuccia”, un “sottosviluppato” o altro –anche la donna con il seno piccolo spesso si sente ridicolizzata dagli altri ma mai quanto l’uomo per il pene-. Altra colpa è da attribuire alla pornografia sempre più diffusa e che con internet è aumentata ancor di  più nel mondo intero. Così il ragazzo si confronta con l’attore super dotato, che posa nudo per le foto, i film, o per i video. L’attore non deve nemmeno essere preso in considerazione, poiché si possono usare mille trucchi per far sembrare il pene più grosso delle sue reali dimensioni.

La pornografia, che condiziona anche certi musulmani, da una visione irreale e pervertita del rapporto sessuale e questo non può che portare insicurezza in un ragazzo con il pene piccolo. In un rapporto sessuale non contano le dimensioni del pene, ma la qualità del rapporto, anticipato dai preliminari. La coppia poi troverà complicità con le posizioni sessuali che più stimolano ed aiutano il loro rapporto sessuale.

Più che la lunghezza da tenere in considerazione in un pene è la larghezza, comunque sia la vagina di una donna è abbastanza elastica per adattarsi a qualsiasi dimensione del pene.

Le statistiche sulle dimensioni del pene sono abbastanza varie, la maggioranza riporta i 9 cm del pene quando è a riposo e dai 12 in su quando è in erezione, ma ci sono uomini anche con dimensioni più piccole che riescono ad avere rapporti sessuali soddisfacenti. Raccogliendo testimonianze sul web ci sono ragazzi e uomini con 10, 11, 9 o 8 cm del pene in erezione, quindi è solo questione di numeri, in questi casi di centimetri.

Cosa fare per superare questo complesso di inferiorità? Parlatene con un andrologo, potrete tentare la via dell’operazione ma deve sempre essere fatta da dottori competenti in strutture ospedaliere affidabili, pubbliche o private, capaci di consigliarvi. Non è detto poi che l’operazione risolverà totalmente il problema. La cosa migliore è superare questo complesso psicologicamente ed andare avanti a testa alta, una donna se vi ama veramente vi amerà per come siete, intellettualmente e fisicamente. Nell’Islam e comunque sia chi pratica una religione valuta anche la spiritualità dell’uomo.

Per concludere aggiungerei che anche chi ha il pene di dimensioni medie o grandi può non essere esente da problemi come: impotenza, eiaculazione precoce, sterilità ecc. Quindi ciò che conta di più è la qualità e soddisfazione del rapporto sessuale.

Mamdouh AbdEl Kawi Dello Russo

Tratto da “Mondo Islam Magazine” n. 24