L’INDURIMENTO DEI CUORI E LE SUE CAUSE

Tra le cose più importanti e di interesse del musulmano riguardo la sua fede è l’avere un cuore puro da ogni male, al contrario se questo si avvicina al male e le passioni si indurisce e di conseguenza diventa indifferente al ricordo di Allah facilitando ciò a seguire la strada di Satana, specialmente in questi tempi che viviamo, pieni di corruzioni e tentazioni. In passato i musulmani , erano molto attenti a ciò che poteva corrompere i loro cuori perché le conseguenze di ciò, portava alla disobbedienza di Allah e il fallimento in questa vita e nella vita eterna.

Abu Abdullah an-Numan figlio di Bashir riferisce di aver sentito dire dal Messaggero di Allah (pac e e benedizione su di lui):
“Ciò che è lecito è evidente e ciò che è illecito è evidente. Tra i due termini esistono elementi di dubbio che molta gente non conosce. Chi evita il dubbio preserva la sua religione e il suo onore. Chi cade nel dubbio cade nell’illecito, come il pastore che pascola le sue pecorelle intorno ad un terreno che non gli appartiene rischia di entrarvi. In verità, ogni sovrano possiede terre limitate; quelle di Allah sono le limitazioni che Egli stesso pone. Orbene, nel corpo c’è un pezzo di carne che se è sano rende tutto il corpo sano, ma se è corrotto allora tutto il corpo è corrotto; e questo è il cuore”.

La causa per cui i cuori si induriscono sono i peccati e i sensi confermano con le azioni ciò che si ha nel cuore, di conseguenza le azioni sono buone o cattive secondo le intenzioni del cuore, per esempio se un uomo guarda qualcosa di illecito peccaminoso o guarda una donna estranea con desiderio, allora Allah mette nel suo cuore un punto nero, se invece allontana lo sguardo dal peccato viene cancellato questo punto nero, se invece si continua nel peccato il cuore si riempie di puntini neri fino a diventare tutto nero.

Come anche per esempio chi commette peccato con l’orecchio ascoltando musica e canzoni  provando per essi amore e soddisfazione più del Corano, altri peccano con la lingua parlando di cose cattive e perverse o sparlando dietro gli altri oppure anche con la bugia. Ancor peggio coloro che commettono peccati con i loro organi sessuali come la fornicazione e adulterio o commettono peccati con le loro mani e piedi e tutto questo porta a segnare dei punti neri nel cuore a causa dei peccati.

Per cui il cuore è come un “Re” , i sensi sono come il suo esercito o dei servi, per cui se il cuore ordina un’azione,  i sensi eseguono di conseguenza gli ordini e se questo cuore è sano lo diventa anche tutto il corpo e se invece  è corrotto, malato o morto a causa dei peccati allora lo è anche il resto del suo corpo e col peggiorare può portare facilmente alla miscredenza che è la cosa peggiore.

L’indurimento dei cuori è tra le peggiori situazioni e pericolosità per il credente, Allah nel nobile Corano ci mostra molti esempi nei figli di Israele come i più grandi peccatori che disobbedivano ai Profeti mandati a loro e quindi ai comandamenti di Allah, tutto questo nonostante tutti i miracoli che videro, si indurirono i loro cuori e per questo venivano castigati, dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano: Non è forse giunto, per i credenti, il momento in cui rendere umili i loro cuori nel ricordo di Allah e nella verità che è stata rivelata, e di differenziarsi da quelli che ricevettero la Scrittura in precedenza e che furono tollerati a lungo [da Allah]? I loro cuori si indurirono e molti di loro divennero perversi.” (Sura 57, v.16)

E dice ancora: “Dopo di ciò i vostri cuori si sono induriti ancora una volta, ed essi sono come pietre o ancora più duri. Vi sono, infatti, pietre da cui scaturiscono i ruscelli, che si spaccano perché l’acqua fuoriesca, e altre che franano per il timore di Allah. E Allah non è incurante di quello che fate”. (sura 2, v. 74)

E ancora dei popoli che non furono umili : “Perché non divennero umili, quando giunse loro il Nostro castigo? I loro cuori, invece, si indurirono e Satana abbellì ai loro occhi quello che facevano.” (sura 6, v.43)

[Allah] fa sì che i suggerimenti di Satana siano una tentazione per coloro che hanno una malattia nel cuore, per coloro che hanno i cuori induriti. In verità, gli ingiusti sono immersi nella discordia. (sura 22, v.53)

Da Hudhayfah riporta che disse il Profeta Muhammad (pac e e benedizione su di lui): “Verranno presentate tentazioni/prove (fitan) ai cuori come un tappeto di paglia intrecciato, (intrecciando) filo dopo filo -tentazioni una dopo l’altra è il senso-, e qualsiasi cuore accetti le tentazioni (amandola) allora verrà inciso in esso un punto nero, qualsiasi cuore rifiuti (le tentazioni) allora verrà inciso in esso un punto bianco, così ci saranno due tipi di cuori; bianco come una pietra candida e liscia -nulla può attaccarsi ad essa essendo liscia per cui la tentazione non si attacca al cuore- nessuna tentazione mai può fargli del male fino a quando esisteranno i cieli e la terra, l’altro cuore è nero (come la) cenere come un bicchiere rovesciato -per cui non può entrare nulla da rovesciato- non riconosce il bene e non rifiuta il male e riconosce solo ciò che ama e che corrisponde alle sue passioni”.

Dice Allah l’Altissimo nel nobile Corano: “Colui cui Allah apre il cuore all’Islam e che possiede una luce che proviene dal suo Signore… Guai a coloro che hanno i cuori insensibili al Ricordo di Allah. Essi sono in errore evidente.”(sura 39, v.22)

Il rimedio principale alle malattie del cuore è il ricordo di Allah e il pentimento sincero  in modo da rimanere sempre in contatto con Lui, al contrario ci si allontana dalla Retta Via.

Moschea di Voghera, Venerdì 17 Febbraio 2017 / 21 Jumada al Ula 1438

Tratto da “Mondo Islam Magazine” n. 23